Trading discrezionale o automatico?

image
image


Parecchi anni fa, quando muoveva i primi passi nel trading online, il nostro Francesco Buzzi (CEO e Founder di BuzWay) ha iniziato, come molti di noi, dal trading discrezionale…

Ma qual è realmente il metodo migliore per fare trading? In questo articolo metteremo a confronto il trading automatico con il trading basato sull’analisi discrezionale e cercheremo di capire quale dei due conviene utilizzare.

Prima di addentrarci nel merito e vedere quali sono le differenze, diamo una definizione di entrambi questi approcci:

Trading Discrezionale: il trading discrezionale è quello che si basa sullo studio di grafici, indicatori e notizie di mercato. Per capirci, il trader che utilizza questo approccio interpreta i dati che ha a disposizione e prende delle decisioni di investimento, in base anche ad analisi di tipo statistico/matematico.

Trading Automatico: il trading sistematico è svolto in modo molto metodico, ovvero si decidono in anticipo le regole (obiettivi, rischi, etc.) in base alle quali operare. Proprio perché si definiscono in anticipo le regole, il trading sistematico può essere sia automatizzato, sia manuale. Il trading automatico quindi non richiede al trader di passare tutto il tempo davanti a un pc, bensì è realizzato con l’utilizzo di un software che compie operazioni in maniera automatica grazie a degli algoritmi, potendo aprire e chiudere posizioni in automatico per conto del trader.

Ora che abbiamo dato una definizione generale, possiamo partire andando a vedere quelle che sono le differenze tra questi due approcci, per poi capire quale dei due sia il metodo più conveniente da utilizzare…

Trading Discrezionale vs Trading Automatico

Alla base delle differenze tra trading automatico e trading discrezionale abbiamo LE REGOLE

Come abbiamo visto poco fa, nel trading automatico abbiamo delle regole che vengono poi formalizzate, in base alle performance ottenute. 

Nel trading discrezionale, invece, non abbiamo delle regole ben definite, ma operoiam in base alle emozioni del momento: sull’occhio, sull’intuizione. In questo modo è molto più difficile formalizzare una strategia e razionalizzare le performance ottenute. 

PRIMA REGOLA: “Le regole il 99% delle volte battono l’esperienza!”

1 a 0 per il Trading Automatico e palla al centro. 

Un’altra grande differenza riguarda LA REPLICABILITÀ della nostra strategia. 

Vantaggi trading automatico

Una strategia basata sul trading automatico è replicabile perché segue delle regole e delle procedure ben definite. 

Una strategia bastaa sul trading discrezionale, invece, è difficilmente replicabile perché si basa sul talento e quindi è un qualcosa di soggettivo che funziona bene per che lo ha ideato ma spesso non altrettanto per chi prova a replicarlo…

SECONDA REGOLA: “I sistemi basati sul trading discrezionale sono difficilmente replicabili!

2 a 0 per il Trading Automatico e palla al centro. 

Se ti interessa approfondire l’argomento leggi anche questo articolo: Il Trading Automatico non è per smidollati!

Un altro fattore fondamentale da prendere in considerazione è IL TEMPO!

Libera il tuo tempo grazie al trading automatico

Per fare seriamente trading basandosi sull’analisi discrezionale è necessario del tempo… 

Tempo per studiare, per guardare i grafici, per seguire le notizie di mercato e soprattutto per seguire l’andamento delle nostre operazioni!

Hai il desiderio di fare trading anche se attualmente stai svolgendo un’altra professione (avvocato, commercialista, operaio, insegnante, imprenditore, etc.) o semplicemente vuoi più tempo libero per sorseggiarti un cocktail in una bella spiaggia al caldo?

Beh ovviamente non è tutto così facile, però…

Il Trading Automatico ti permette di slegare il tuo tempo dai risultati! Puoi delegare ad un software le tue strategie e diversificare… riducendo il rischio e massimizzando i profitti!

3 a 0 per il Trading automatico e partita finita… La vittoria sembra netta!

Non abbiamo tenuto conto però dei COSTI…

QUANTI SOLDI SERVONO PER INIZIARE CON IL TRADING AUTOMATICO?

Abbiamo appena elencato le principali differenze tra Trading Discrezionale e Trading Automatico, ma non abbiamo tenuto in considerazione una cosa: I COSTI!

Costi Trading Automatico

Per iniziare con il trading discrezionale bastano 500€ o addirittura meno, ma siamo sicuri che questo sia un vantaggio?

Magari i primi 5 trade ti vanno bene e in poco tempo arrivi a 5000€ utilizzando la leva, ma poi sei sicuro che in poco tempo non brucerai tutti i tuoi profitti? 

Oltre alla casualità di un trade effettuato attraverso il metodo discrezionale, di cui abbiamo già parlato prima, un altro grande problema è proprio il non poter misurare le performance, non avendo una strategia ben delineata alle spalle… 

Come tutte le cose di qualità, il Trading Automatico comporta dei costi iniziali più alti, ma nel lungo periodo i risultati che si otterranno saranno completamente diversi…

REGOLE, DIVERSIFICAZIONE, STRATEGIE, TEMPO, REPLICABILITÀ, GUADAGNI COSTANTI!

Il Trading Automatico è ciò che più si avvicina a una rendita passiva

Siamo quasi nel 2022: perché continuare a scambiare il nostro tempo per denaro quando possiamo far lavorare la tecnologia al posto nostro?

Scopri perché Francesco Buzzi ha abbandonato il trading discrezionale!

Se hai ancora dubbi, nel video che trovi appena sotto potrai risolverli insieme a Francesco e ripassare i concetti contenuti nell’articolo…

Molte perle succulente non sono presenti nell’articolo, quindi ti consiglio di guardare il video dall’inizio alla fine!

Buon divertimento 🙂

Ti piacerebbe fare i conti in tasca a un trader a tempo pieno come Francesco?

Vorresti scoprire quanto guadagnano veramente i suoi sistemi basati sul Trading Automatico?

Allora iscriviti subito alla lezione gratuita di Lunedì 13 Dicembre e troverai pane per i tuoi denti!

CLICCA SUBITO QUI PER ACCEDERE ORA AI MIGLIORI 30!

SCOPRI QUALI SONO I MIGLIORI 30 TRADING SYSTEM CHE HANNO SBANCATO NEL 2021